Le cancellate romane, ragioni di una bellezza e ricerca di uno stile

Il mestiere dell’architetto

Data: 
24/11/2022
Abstract: 

Presentazione del volume di Massimo De Vico Fallani: Le cancellate romane sette-ottocentesche, Firenze 2021.

Curatori:
Claudia Conforti Tor Vergata Università degli Studi di Roma;
Patrizia Gori già Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali;
Sandro Santolini Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

All'incontro è presente l’Autore Massimo De Vico Fallani Sapienza Università di Roma.

Le cancellate storico-artistiche romane sono parte integrante del patrimonio architettonico della città e rappresentano la testimonianza di un'alta forma di artigianato artistico.
A partire dal libro del prof. Massimo De Vico Fallani, che accoglie uno studio durato oltre venti anni e che ha visto nell'Archivio Storico Capitolino e nei suoi funzionari una preziosa fonte, saranno presentate le cancellate che, tra le tantissime che rimangono a Roma nonostante la demolizione degli anni Trenta, circa 180, quelle che per bellezza e per caratteri sono sembrate le più adatte a rappresentare gli aspetti tipici di uno stile propriamente romano.

CV della relatrice Claudia Conforti:
Claudia Conforti è architetto e professore ordinario di Storia dell'Architettura alla Facoltà di Ingegneria di Roma Tor Vergata; ha insegnato a Firenze, l'Aquila e Parigi La Villette. I suoi studi si concentrano sull’architettura e sulla forma della città in età rinascimentale e barocca e sull’architettura contemporanea. È membro dell’Accademia Nazionale di San Luca, del Collegio dottorale di Ingegneria Edile-architettura di Tor Vergata e di Storia dell'Architettura di Firenze. Ha pubblicato numerosi libri e saggi, con argomenti che spaziano da Giorgio Vasari e Richard Meier, e fa parte della redazione delle riviste "Casabella", "Rassegna dell'architettura e urbanistica" e "Aprosiana".

CV della relatrice Patrizia Gori:
Patrizia Gori è stata archivista presso l’Archivio Storico Capitolino, dove dal 1994 al 2018 si è occupata dello studio e dell’inventariazione di numerosi fondi archivistici del periodo post-unitario. Nel 2018, anno del suo pensionamento, partecipa alle operazioni di inventariazione e valorizzazione della documentazione conservata presso il Centro Studi per la storia dell’Architettura. Ha svolto attività di docenza sull’uso delle fonti bibliografiche e archivistiche nell’ambito di dottorati di ricerca e corsi post lauream. È autrice di numerose pubblicazioni relative alle fonti documentarie, edite in riviste specializzate.

CV del relatore Sandro Santolini:
Sandro Santolini è funzionario della Direzione Patrimonio delle Ville storiche della Sovrintendenza Capitolina, che da oltre vent'anni, prima con Alberta Campitelli e ora con Giancarlo Babusci, si occupa delle ville storiche di Roma e in particolare di Villa Borghese.

CV del relatore Massimo De Vico Fallani:
Massimo De Vico Fallani, architetto e socio AIAPP (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio), coordina il Corso di Restauro di Parchi e Giardini storici della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio dell’Università di Roma La Sapienza. Dal 1980 al 1986 è stato funzionario architetto della Soprintendenza ai Monumenti di Firenze e Pistoia, e dal 1986 al 2008 ha ricoperto l’incarico di Direttore dei Parchi e Giardini delle Soprintendenze Archeologiche di Roma e di Ostia. È autore di diversi progetti di restauro di giardini storici di Roma nel Lazio (Giardino Pubblico del Quirinale, Giardino per villa Gregoriana a Tivoli), e di sistemazione di parchi archeologici (Palatino e Foro Romano, giardino di Ostia Antica). Ha pubblicato numerosi studi sulla storia dei giardini pubblici di Roma e sulle tecniche di conservazione dei giardini di interesse artistico e storico.

Informazioni: 

Incontro in presenza

Modalità DI PARTECIPAZIONE IN PRESENZA:
La partecipazione alla conferenza è libera fino a esaurimento dei posti disponibili.
L’ingresso è gratuito ed è possibile solo dopo aver ricevuto da parte dell’accoglienza un bollino identificativo.
Si specifica che l’ingresso è gratuito solo nell’area prevista per la conferenza.

Considerata la capienza della sala in via eccezionale la prenotazione è obbligatoria.

Prenota qui > https://bit.ly/3TyDqxE

Orario: 

Giovedì 24 novembre 2022
ore 16.30

Biglietto d'ingresso: 

gratuito

Prenotazione obbligatoria: 
No

Eventi correlati

COS’È?

È il ciclo di conferenze a cura del Servizio Coordinamento...

03/11/2022 - 30/06/2023
Incontro

Eventi correlati inversa