Incontro sul tema: "La Villa della Piscina a Centocelle diventa museo"

Data: 
16/02/2016
Abstract: 

Luogo: Biblioteca Gianni Rodari, Via Francesco Tovaglieri, 237/a

Incontro per docenti e studenti universitari sul tema: "La Villa della Piscina a Centocelle diventa museo".
A cura di Patrizia Gioia.

Negli anni ‘90, indagini archeologiche nell’area dell’attuale Parco di Centocelle hanno fatto rinvenire tra l’altro i resti di sette ville romane. Due sono comprese nell’attuale parco urbano. Una terza è situata più a Sud e sarà inclusa nel parco non appena anche quest’area sarà acquisita. 
Esse rappresentano un esempio dei grandi complessi suburbani di cui i dintorni della città antica erano costellati; hanno una lunghissima storia, che parte dal VI sec. a.C ed arriva fino al VI sec. d.C e, sebbene fossero originariamente insediamenti di tipo “rustico”, sono stati  trasformati, nel corso del tempo, in lussuosi luoghi di campagna, forniti di spazi e comodità che una dimora urbana non sempre poteva avere.
Dall’esame dei ritrovamenti, dalla tipologia degli ambienti e dall’analisi dei materiali archeologici emerge chiaramente un assetto funzionale che ha unito, nel corso di più di un millennio di storia, vita domestica e produzione agricola.
Attualmente si sta concludendo la progettazione per la valorizzazione di uno dei grandi complessi presenti nel Parco.
Attraverso la musealizzazione e valorizzazione delle ville romane di Centocelle sarà possibile rivivere i diversi “paesaggi” che si sono succeduti nel tempo: dalle piccole fattorie a pianta rettangolare del VI secolo a. C., alla coltivazione intensiva della vite a filari nel corso dell’età repubblicana, fino alle colture di pregio dell’età imperiale, quando, sia pur non rinunciando ad una redditività economica, le ville si dotano di grandi impianti termali, di ampi giardini decorati con statue, di teatri privati e grandi piscine, raggiungendo un’estensione di circa 10.000 mq di edificato.

Appuntamento: 
Informazioni: 

Incontro gratuito con prenotazione obbligatoria.
Per prenotare telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)
Max 90 persone.
È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di:
Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia,
Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale),
al riconoscimento di due crediti formativi universitari.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze
dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale);
Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale),
al riconoscimento di due crediti formativi universitari.
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA
La partecipazione a otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti di tutti i corsi  al riconoscimento di due crediti formativi.

Altre informazioni: 

Il programma è realizzato in collaborazione con: Dipartimento Cultura - Archivio Storico Capitolino; Istituzione Biblioteche di Roma; Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea; Sapienza Università di Roma - Dipartimento di Storia, Culture, Religioni; Sapienza Università di Roma - Dipartimento di Storia dell'arte e spettacolo; Università degli Studi Roma Tre - Dipartimento di Architettura.

Orario: 

Martedì 16 febbraio ore 16.00
Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni; le modifiche saranno indicate nel sito internet del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail

Prenotazione obbligatoria: 
Durata: 

Organizzazione: 

Documenti Scaricabili

Eventi correlati

Eventi correlati inversa

Incontri per docenti e studenti universitari da Ottobre 2015 a Maggio 2016: il calendario delle...

20/10/2015 - 15/05/2016
Iniziativa didattica