Home > Roma antica > Monumenti > Terme di Tito

Terme di Tito

Terme di Tito

Fatte costruire da Tito e dedicate nell'80 d.C., queste terme occupavano l'area a nord est del Colosseo, nella III regione subito a fianco della Domus Aurea, sulla quale, forse, si andarono, in parte, a sovrapporre.

Caratteristica della politica flavia fu, infatti, quella di restituire all'uso pubblico gli spazi in precedenza occupati da Nerone.

Il complesso ci era noto fino ad oggi sopratutto grazie ai disegni redatti da Andrea Palladio alla fine del 500; occupava le pendici meridionali del colle Oppio e doveva quindi prevedere una gradinata di accesso che dal Colosseo conduceva agli ambienti termali; questi sembrano composti da un corpo centrale, di non grandi dimensioni, attorno al quale si disponevano altri ambienti.

Gli scavi eseguiti dal Comune di Roma tra il 1986 ed il 1991 hanno evidenziato una serie di murature di notevole consistenza, che costituiscono una piccola parte del complesso; gli edifici dovevano assecondare il declivio della collina ed erano certamente costruiti su più piani.

Le murature mostrano molteplici riutilizzi, oltre a tracce di frequentazione tarda e notevoli fosse di ruberia.

Si riconoscono tuttavia almeno tre fasi costruttive, una originaria, un successivo intervento adrianeo, ed infine un restauro ed ampliamento da riferire alla prima metà del III secolo.

Informazioni pratiche

Indirizzo
Via delle Terme di Tito
Rione

I - Monti

Informazioni e prenotazioni

Tel. 06 4873262