Home > Archivi e cataloghi > Archivio Storico e Disegni

Archivio Storico e Disegni

Archivio Storico e Disegni

Il patrimonio dell’archivio è andato costituendosi nel corso degli anni, dalla fine dell’800 a seguito dell’istituzione della Commissione Archeologica a oggi, risulta composto da circa 9.000 disegni e da oltre 70.000 carte.

Il materiale è stato prodotto nel corso dell’attività di ufficio dei funzionari (tra i quali Antonio Maria Colini) pertinenti all’ex X Ripartizione AA.BB.AA. del Comune di Roma. La maggior parte dei documenti consistono in pratiche scientifiche e amministrative relative a interventi di restauro e di scavo di monumenti e aree di pertinenza comunale.

La documentazione comprende anche un cospicuo gruppo di appunti manoscritti e schizzi misurati, trascritti nei registri denominati Rapporti di Zona e compilati dai Guardiani Archeologici. A questi va il merito di aver annotato pazientemente, durante i loro controlli giornalieri sul territorio, tutti i lavori che venivano eseguiti nella città. Inoltre in modo succinto trascrivevano le notizie relative ai rinvenimenti archeologici nel Registro dei Trovamenti, che è uno strumento insostituibile per la conoscenza della topografia antica di Roma. Il più delle volte, infatti, queste notizie sono l’unica testimonianza rimasta di emergenze archeologiche non più conservate.

Nell’Archivio Storico è presente anche una copia della documentazione dell’Archivio Gatti, uno tra più stimati archeologi italiani (Roma, 1905 - 1981), conservata in originale presso l’Archivio Centrale dello Stato.

Recentemente l’Archivio è stato arricchito dall’acquisizione di circa 1.800 disegni e 58 libretti, contenenti schizzi e appunti, redatti dall’architetto Giovanni Ioppolo, che, nel corso della sua lunga e proficua attività professionale sin dagli anni ‘60, ha eseguito molti lavori per conto della Sovrintendenza Comunale (ad esempio l'area sacra di S. Omobono). Più recentemente sono stati donati dalla signora Ioppolo 130 faldoni contenenti materiale scientifico vario (in corso di verifica, riordino e schedatura).

L’Archivio Storico e Disegni della è stato oggetto negli ultimi anni di un totale riordino, curato dalla U.O. di Direzione Monumenti di Roma: scavi, restauri e valorizzazione (Servizio II e III) della Sovrintendenza Capitolina, tuttora in corso, che ha previsto l’inventariazione e la schedatura informatizzata delle carte e dei disegni. Con l’ausilio del Server di Catalogazione Zétema è stato realizzato un programma di catalogazione su base Access, i cui dati sono stati poi riversati nel programma SIMART.

Nel corso degli ultimi anni si è provveduto inoltre al restauro di 13 volumi del Registro dei Trovamenti, che oggi si possono consultare in Archivio anche in copia fotostatica o informatica. Sono stati restaurati infine 30 libretti dei Rapporti di Zona relativi agli anni Trenta del Novecento. 

Informazioni pratiche

Informazioni Prenotazioni

L’autorizzazione alla consultazione dei documenti dell’Archivio può essere consentita soltanto previa richiesta scritta da inoltrarsi  al Sovrintendente.
Al Sovrintendente
Dott. Claudio Parisi Presicce
Piazza Lovatelli, 35
00186 Roma