Home > Fontane > Fontanella dell'acqua Angelica a piazza delle Vaschette

Fontanella dell'acqua Angelica a piazza delle Vaschette

Fontanella dell'acqua Angelica a piazza delle Vaschette

Questa fontana, così denominata perché originariamente alimentata dall'Acqua Angelica, venne realizzata nel 1898 da Francesco Buffa, su commissione del Comune di Roma, sulla fiancata sinistra della chiesa di S. Maria delle Grazie a Porta Angelica, tra via di Porta Angelica e Borgo Angelico.

Importo dei lavori: € 35.000,00

Nel 1930, quando la chiesa venne demolita per l'ampliamento di via di Porta Angelica, nell'ambito della realizzazione dei nuovi confini tra lo Stato Italiano e la Città del Vaticano, la fontana venne spostata nella posizione attuale. Addossata ad un prospetto in laterizi, più basso di circa un metro rispetto al piano stradale, la fontana è accessibile attraverso due rampe di scale curvilinee. L’acqua, ora proveniente dall’Acquedotto Vergine, zampilla da una semplice cannella sormontata dall'epigrafe con la sigla SPQR e riempie una vaschetta rettangolare con bordo arrotondato, poggiante su piede sagomato. Sulla vaschetta è impostata una nicchia in travertino, delimitata da una coppia di lesene che sorreggono un arco, sormontato da una lunetta entro cui è una valva di conchiglia con i bordi arrotolati. Lievi modanature disegnano la superficie compresa fra le due lesene. Sull'architrave si legge la data di esecuzione, "1898", mentre sulla cornice dell'arco vi è la scritta "ACQUA ANGELICA".
Descrizione
Materiali: travertino, laterizi, ferro (recinzione)
Datazione: 1898
Stato di conservazione
La fontana, restaurata una decina di anni fa, è in condizioni nel complesso discrete, ma necessita di un intervento di manutenzione che provveda alla rimozione delle formazioni biologiche (alghe e muschi) e delle erbe infestanti, alla revisione delle stuccature dei giunti laterizi e delle fessurazioni della pietra, al trattamento degli elementi metallici ossidati, in particolare la bocchetta di uscita dell’acqua e la grata pavimentale. Da valutare, inoltre, la possibilità di integrare il bordo della assai lacunosa vaschetta in travertino, al fine di evitare il percolamento dell’acqua all’esterno della vasca stessa, che si pone all’origine della vistosa incrostazione calcarea posta sul fronte della fontana, colorata di rosso dagli ossidi di ferro delle tubazioni. L’anomala fuoriuscita dell’acqua crea una costante situazione di bagnato con conseguente crescita di patine biologiche che rendono la pavimentazione scivolosa.
Tipologia d’intervento
Trattamento biocida; pulitura e rimozione delle incrostazioni calcaree; stuccatura dei giunti e delle fessurazioni; integrazione delle mancanze; trattamento delle parti metalliche; impermeabilizzazione vaschetta, applicazione del protettivo finale; revisione degli elementi strutturali dell’emiciclo e della pavimentazione in sampietrini; revisione e trattamento della ringhiera metallica; realizzazione di impianto di illuminazione
Importo stimato dei lavori
€ 35.000,00 inclusi tutti gli oneri
Livello della progettazione
Da progettare
Tempistica
- Redazione progetto definitivo: gg.30
- Approvazioni progetto: 60 gg.
- Procedura affidamento dipende da altri Uffici, in media 90 gg
- Esecuzione lavori: gg.180

Informazioni pratiche

Indirizzo
Piazza delle Vaschette, Roma
Rione

Borgo