Home > Fontane > Fontana di piazza Madonna dei Monti

Fontana di piazza Madonna dei Monti

Fontana di piazza Madonna dei Monti

Commissionata da papa Sisto V Peretti a Giacomo Della Porta nel 1588 ed eseguita dallo scalpellino Battista Rusconi, la fontana è alimentata da un ramo dell’Acqua Felice, che venne deviato per andare a servire un quartiere brulicante di vita.

Importo dei lavori: € 130.000,00

Il disegno semplice, una vasca di forma ottagonale entro cui si elevano due catini sovrapposti, e il materiale non prezioso, il travertino, confermano l’uso popolare e intensivo a cui la fontana, collocata in una piazza adibita allora a mercato, era fin dall’origine destinata. Il manufatto è posizionato sopra un basamento composto da quattro gradini in travertino, che compensano il dislivello della piazza con uno zoccolo a cuneo. Sulla vasca si alternano gli stemmi di Sisto V e quelli del Popolo Romano, a dimostrazione che venne eseguita anche con il contributo dell'amministrazione civica. La fontana, che trae il suo soprannome dal Collegio dei Neofiti e Catecumeni costruito nel 1635 accanto alla chiesa della Madonna dei Monti, fu rimaneggiata nel 1680 sotto papa Innocenzo XI e nuovamente nel 1880, come attestano due iscrizioni poste sulle specchiature della vasca, la prima delle quali risulta oggi quasi illeggibile. In questi rifacimenti si è perduto il vaso allungato, sormontato dal trimonzio sistino, che in origine si trovava al posto dell’attuale secondo catino, e che è visibile in alcune incisioni seicentesche.
Descrizione
Materiali: travertino
Datazione: 1588-1589
Stato di conservazione
Mediocre. Incrostazioni calcaree miste a materiali inquinanti si riscontrano in particolare sui bordi delle vasche e sul lato sud-ovest del bacino inferiore. I prospetti di quest’ultimo sono in larga misura coperti da depositi coerenti di particellato atmosferico; numerose stuccature di sigillatura tra i blocchi lapidei sono degradate; si nota una vistosa lacuna in una grande stuccatura del catino superiore. Alcuni dei tombini in travertino del basamento sono rotti e lacunosi. Il basamento e i gradini sono, visto l’uso intensivo della fontana, particolarmente usurati. L’ultimo restauro è stato eseguito nel 1997.
Tipologia d’intervento
Trattamento biocida; pulitura e rimozione delle incrostazioni calcaree; consolidamento; stuccatura dei giunti e delle fessurazioni; applicazione del protettivo finale; revisione dell’impermeabilizzazione delle vasche e dell’impianto idrico.
Importo stimato dei lavori
€ 130.000,00 inclusi tutti gli oneri
Livello della progettazione
Da progettare
Tempistica
- Redazione progetto definitivo: gg. 60 gg.
- Approvazioni progetto: 60 gg.
- Procedura affidamento dipende da altri Uffici, in media 90 gg.
- Esecuzione lavori: 180 gg. (6 mesi)

Informazioni pratiche

Indirizzo
Piazza della Madonna dei Monti
Rione

Monti