Home > Fontane > Fontana di Campo de' Fiori

Fontana di Campo de' Fiori

Fontana di Campo de' Fiori

La fontana è la copia ottocentesca della vasca realizzata su progetto di Giacomo della Porta nel 1590 e posta al centro della piazza; l’antica fontana venne smontata nel 1889 per fare posto al monumento a Giordano Bruno e trasferita nei magazzini comunali.

Importo dei lavori: € 150.000,00

Quando nel 1898, in occasione della sistemazione dei selciati della piazza, si decise di ripristinare la fontana, i pezzi originali vennero giudicati troppo deteriorati per essere ricomposti e ne fu pertanto realizzata una copia. Quest’ultima riproponeva il modello dellaportiano con molte varianti: la vasca infatti, invece di essere collocata a terra, venne sollevata su di un dado in modo da emergere completamente al di sopra della quota del bacino esterno; quest’ultimo, di forma ovale, è composto da blocchi regolari di granito di Baveno. Nel rifacimento ottocentesco venne inoltre tralasciata l’aggiunta seicentesca, ovvero il “coperchio” collocato nel 1622 nel tentativo di limitare l’uso come pattumiera a cui la vasca era regolarmente sottoposta dai frequentatori della piazza, già allora adibita a mercato. La fontana cinquecentesca con il suo coperchio, ironicamente soprannominata dai romani la “terrina”, venne invece ricostruita, anni più tardi (1924), in piazza della Chiesa Nuova. La copia ottocentesca venne collocata nella parte “nuova” di Campo de’ Fiori, ovvero nello spazio occupato fino al 1858 da alcune case, in seguito demolite.
Descrizione
Materiali: marmo di Carrara; travertino; granito; bronzo
Datazione: 1590 circa
Stato di conservazione
Pessimo. La fontana è stata oggetto soltanto di un intervento di manutenzione, negli anni ’60 del Novecento. Le superfici sono in larga parte ricoperte di incrostazioni compatte di natura eterogenea, composte da concrezioni calcaree, depositi di particellato atmosferico, materiali inquinanti, patine biologiche. Analoghi fenomeni di degrado interessano il boccaglio in bronzo. La vasca esterna in granito presenta inoltre vistose mancanze lungo il bordo, mentre le stuccature, ove ancora esistenti, sono alterate cromaticamente e prive di funzionalità. L’impermeabilizzazione interna della vasca è in discreto stato conservativo, mentre l’impianto idrico, come quello elettrico, necessita di una approfondita revisione.
Tipologia d’intervento
Trattamento biocida; pulitura e rimozione delle incrostazioni calcaree; pre-consolidamento e consolidamento; stuccatura dei giunti e delle fessurazioni; integrazione, ove opportuno, delle mancanze; applicazione del protettivo finale; impermeabilizzazione della vasca; revisione dell’impianto idrico e di illuminazione.
Importo stimato dei lavori
€ 150.000, inclusi tutti gli oneri
Livello della progettazione
Già redatto progetto preliminare, con approvazione MiBACT
Tempistica
- Redazione progetto definitivo: 30 gg.
- Approvazioni progetto: 60 gg.
- Procedura affidamento: dipende da altri Uffici, in media 90 gg.
- Esecuzione lavori: 210 gg. (7 mesi)

Informazioni pratiche

Indirizzo
Campo de' Fiori
Rione

Parione