Home > Fontane > Fontana Celimontana a via Annia

Fontana Celimontana a via Annia

Fontana Celimontana a via Annia

La fontana di via Annia è posta come sfondo prospettico dell’omonima strada del Celio, sul lato del muro perimetrale dell’antica Villa Casali, attuale sede dell’Ospedale Militare di Roma.

Importo dei lavori: € 35.000,00

Ubicata in origine presso la chiesa di S. Clemente, fu edificata nel 1864 su commissione di papa Pio IX (1846-1878) per ornamento e “comodità” degli abitanti delle nuove case popolari. Il progetto della fontana è attribuito a Virginio Vespignani (1808-1882), architetto della Camera Apostolica. Tra il 1917 e il 1919 il Servizio Idraulico del Comune di Roma predispose lo spostamento della fontana in via Annia, dove fu collocata solo nel 1928, durante i lavori di sistemazione stradale dell’area. La fontana, sistemata in posizione antistante una modesta struttura di servizio, venne inserita in una nicchia semicircolare appositamente costruita con laterizi a vista, pilastri ed elementi decorativi in travertino. Furono inoltre aggiunti un sarcofago antico di reimpiego e lo stemma del Comune di Roma.
Descrizione
Materiali: travertino, marmo, ferro
Datazione: I sec. a. C. (sarcofago); 1864; 1928
Stato di conservazione
La fontana, sottoposta a restauro nel 1999-2000, è oggi in mediocre stato di conservazione. Su tutte le superfici, in particolare sul sarcofago, sono visibili scie di colore scuro, diffuse incrostazioni formate da stratificazioni di depositi calcarei misti a particellato atmosferico, patine biologiche e macchie aranciate da ossidazione che si alternano a zone dilavate e sbiancamenti dovuti a salificazioni. Si notano inoltre in maniera diffusa fenomeni di erosione, abrasioni, graffi, scheggiature e mancanze di varie dimensioni. Sul lato frontale del sarcofago sono presenti fessurazioni e fratturazioni, attraverso cui fuoriesce l’acqua. Gli elementi dell’impianto idrico sono notevolmente ossidati; si rileva inoltre una perdita che ha origine dalla centralina collocata sulla parete posteriore del manufatto.
Un atto vandalico nel 2012 ha danneggiato frammentandolo il catino superiore, ora in deposito presso gli uffici della Sovrintendenza, in attesa della ricollocazione.
Tipologia d’intervento
Trattamento biocida; pulitura e rimozione delle incrostazioni calcaree; pre-consolidamento e consolidamento; stuccatura dei giunti e delle fessurazioni; riassemblaggio e ricollocazione del catino distaccato; integrazione delle mancanze; restauro prospetto posteriore; applicazione del protettivo finale; impermeabilizzazione delle vasche; revisione dell’impianto idrico e di illuminazione.
Importo stimato dei lavori
€ 35.000,00 inclusi tutti gli oneri
Livello della progettazione
Già redatto progetto preliminare (luglio 2013)
Tempistica
- Redazione progetto definitivo: 30 gg.
- Approvazioni progetto: 60 gg.
- Procedura affidamento dipende da altri Uffici 90 gg.
- Esecuzione lavori: 150 gg.

Informazioni pratiche

Indirizzo
Via Annia, Roma
Rione

Celio