Home > Attività sul territorio > Didattica > Roma nel novecento: il Rione Ludovisi, un esempio di edilizia...
20/09/2014

Roma nel novecento: il Rione Ludovisi, un esempio di edilizia residenziale fra eclettismo e Liberty

Roma nel novecento: il Rione Ludovisi, un esempio di edilizia residenziale fra eclettismo e Liberty
Tipologia: Visita guidata

Luogo: Rione Ludovisi 

Visita nell'ambito delle Giornate Europee del Patrimonio 2014

Con il Piano Regolatore del 1883 nasce sull’area occupata dalla villa Boncompagni-Ludovisi, l’omonimo rione, destinato dopo l’Unità ad ospitare gli edifici di rappresentanza della nuova Capitale d’Italia. La particolare connotazione urbana di via Veneto, aperta al traffico nel 1886, si deve alla presenza di un edilizia residenziale che coniuga lo stile eclettico con richiami al Liberty del tardo Ottocento e del primo Novecento (hotels: Excelsior di Otto Maraini 1905, Regina Carlton di Giulio Podesti 1892-94, Palace di Carlo Busiri Vici 1902-05) con lo stile razionalista degli edifici pubblici costruiti tra gli anni ’20 e ’60 del secolo scorso. Via Boncompagni e le vie limitrofe sono destinate alla costruzione di villini e palazzine di lusso per la nascente borghesia imprenditoriale a opera dei maggiori architetti dell’epoca da Carlo Pincherle a Giulio Podesti a Ernesto Basile che interpretano alla perfezione il gusto del nuovo ceto signorile.
Visita a cura di Cecilia Spetia.

Informazioni

Orario

Sabato 20 settembre 2014
ore 10.00

Appuntamento

via Boncompagni presso la Chiesa di S. Patrizio

Biglietto iniziativa

Visita gratuita 

Informazioni e prenotazioni

Tel. 060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 21.00)
Massimo partecipanti: 30
Prenotazione obbligatoria

Prenotazione obbligatoria

060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 21.00)

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zètema Progetto Cultura

Attività correlate